modello-di-business-pianobis-pnrr

Questa volta proponiamo un questionario particolare, che permette di autovalutare le performance del proprio modello di business.

Ad averlo inventato è sempre Osterwalder, il più celebre business designer nonché inventore del Business Model Canvas.

Creare Modelli di Business” di Alexander Osterwalder e Yves Pigneur – Edizione FAG Milano.

Nelle prossime settimane scriveremo diversi articoli in cui affronteremo il tema della crescita delle performance del proprio modello di business, sviluppando ognuno degli argomenti presenti nel questionario.

Il nostro consiglio quindi è quello di compilare il questionario oggi e poi di compilarlo nuovamente dopo aver letto i nostri articoli per vedere cosa cambia! La compilazione richiede al massimo 3 minuti e vi assegna automaticamente un punteggio. Mettiamo poi a disposizione per chi volesse 30 minuti di call gratuita per ricevere feedback e consigli.


Il vantaggio competitivo non si vede dai numeri

In un mercato in continuo mutamento è sempre più difficile restare a galla e competere su fattori che non siano solo il prezzo.

Siamo infatti abituati a valutare le performance unicamente da un punto di vista numerico. Tuttavia i fattori per cui un business può risultare vincente non sono solo economico/finanziari

Ogni giorno leggiamo di business economicamente vincenti che, in breve tempo, perdono i propri clienti perché il mercato è cambiato o perché si sono affacciati nuovi player appena nati che propongono soluzioni simili.

Blockbuster, Borders, Toys’R’Us, Kodak, Blackberry sono solo alcuni dei grandi nomi che non hanno saputo adattare in tempo il proprio modello di business.

 

I 7 indicatori su cui valutare la performance del proprio modello di business

Osterwalder identifica sette temi chiave sui quali interrogarsi per valutare le performance del proprio modello di business:

  • I COSTI DI TRANSIZIONE: è facile o difficile per i tuoi clienti passare ad un’altra azienda? 
  • I RICAVI RICORRENTI: stai generando ricavi ricorrenti? 
  • IL GUADAGNO PRIMA DELLA SPESA: stai guadagnando prima di spendere? 
  • LA STRUTTURA DEI COSTI: la tua struttura dei costi è differente e migliore rispetto a quella dei tuoi concorrenti? 
  • IL VALORE GENERATO DA ESTERNI: il tuo modello di business stimola clienti o terzi a creare valore per te gratuitamente? 
  • LA SCALABILITÀ: quanto è facile per la tua azienda crescere senza incontrare ostacoli? 
  • LA PROTEZIONE DAI COMPETITORS: quando il tuo modello di business ti protegge dai tuoi concorrenti? 

 

Il questionario ha un risultato negativo: le nostre tips per migliorare

 

Studia a fondo il tuo modello di business

 

Conoscere a fondo i 9 elementi di ogni modello di business è essenziale per innovarsi.

Perchè? Perché schematizzando il proprio modello riusciamo ad avere più chiaro il modo in cui creiamo, catturiamo e distribuiamo valore.

 

Fai un’analisi “what-if “

Un’analisi “what-if” consiste nel chiedersi “cosa succederebbe se…?” e può aiutare a rompere i blocchi imposti dai modelli correnti. Una volta che ho chiari i 9 blocchi del BMC posso chiedermi: se elimino o aggiungo la voce “X” in un blocco, cosa accade al resto del modello?

 

Resta aggiornato sulle innovazioni strategiche del tuo mercato di riferimento

Si sente parlare molto di innovazione strategica.  Ma che cos’è?

Per Dreyer è “la capacità di creare e rivitalizzare l’idea di business modificando sia il mercato dell’impresa, sia le competenze e il sistema di business della stessa”.

Dreyer A. (2006), Strategic innovation: a new perspective on strategic management, Handbook of Business Strategy, Vol.7, n.1, pp.143-147 

Lo studio, la ricerca e l’analisi dei trend di mercato e il monitoraggio continuativo dei propri concorrenti è fondamentale per non restare indietro!

Affronteremo questi temi in articoli specifici nei prossimi mesi! 

 

Compila il form ed iscriviti alla newsletter per ricevere le nuove uscite!