NUOVA FINANZA

Il decreto liquidità, nella sua attuazione, sembra diventato , per alcuni aspetti, più viscoso che liquido.

Quotidianamente si parla di semplificazione dell’istruttoria , di autocertificazioni, di istruttorie che frenano l’erogazione del credito.

Ciò che è certo tuttavia è che per quanto semplificata e con  l’attivazione di una garanzia statale, concessione di nuova finanza NON può, per natura stessa dell’operazione, essere immediata.

ANALISI DEL MERITO CREDITIZIO

Affrontiamo la questione da un  punto di vista squisitamente tecnico…

Per le linee fino a 25/mila Euro garantite  al 100% dal FdG la banca deve comunque fare un’istruttoria formale per la verifica dei requisiti fissati dalle legge.

Per le linee garantite al 90% – 80% o 70%  la banca deve assumersi un rischio nella concessione del  finanziamento, ergo  l’istruttoria per l’analisi del merito creditizio è quindi  un passaggio, al momento, imprescindibile.

Le banche operano in uno dei comparti più regolamentati in assoluto e hanno visto, negli ultimi anni, aumentare in modo esponenziale il complesso di norme che  ne regolano l’operato.

Allora  è una battaglia persa?

Una PMI in particolare si vedrà costretta a soccombere coperta di carte e documenti prima di vedersi concedere il finanziamento richiesto?

La mia risposta è NO se…

MUOVERSI D’ANTICIPO

Alcuni mesi fa , in tempi non sospetti, avevo già trattato l’argomento  https://www.pianobis.it/come-giocare-danticipo-con-le-banche/

Se un imprenditore ha sotto controllo l’andamento della propria azienda e si è dotato di un set informativo adeguato che lo supporta nel monitorare e nel pianificare la propria attività, la produzione dei documenti da presentare alla banca per richiedere un finanziamento non richiede nè sforzi, né tempi immani.

Presentare il proprio fascicolo è un passaggio semplice quando sia ha contezza della propria situazione economica/patrimoniale e finanziaria storica e prospettica,

Se invece si ha totalmente demandato a terzi, non si hanno dati  storici aggiornati sulla propria situazione né tantomeno prospettici,  allora presentare un qualsiasi set documentale a supporto di una pratica di affidamento è e sarà sempre complicato.

Accelerare i tempi di delibera e erogazione di un finanziamento, grazie alla presentazione di un buon fascicolo documentale  è possibile, anche ora, anzi soprattutto ora!

E noi di Piano Bis, grazie alla nostra esperienza pluriennale nell’ambito del credito bancario, siamo qui per aiutarti. E’ un investimento per il presente ed il futuro!